Open top menu
#Ondacustica. E’ ora di Rivolta

#Ondacustica. E’ ora di Rivolta

E’ disponibile dal 28 novembre “Avere vent’anni”, il nuovo album dei Rivolta.

Ragazzi molto capaci sotto il profilo tecnico, i nostri tre presentano un EP ben realizzato, con cinque brani di rock asciutto, seppur prodotto con note a tratti anche troppo glam da Olly Riva (personaggio che non necessita di presentazioni, vera chiave di volta dei Rezophonic).

Coraggiosa la scelta di testi in italiano, scritti in collaborazione con Mario Cianchi, che hanno sempre metrica calzante, inguainati come lycra sui bei ritmi rocciosi di Giordano Tricamo. Testi che funzionano, senza dubbio, e che hanno forse il gusto di un robusto vino novello, che con gli anni potrà maturare ed acquisire sfumature e spessore più personali.

Belle linee di chitarra di Luca Laudi, che spazia dal The Edge degli U2 ad atmosfere in equilibrio tra i Def Leppard, i Blastema e gli Scorpions. Sonorità vintage, rese su disco in maniera molto limpida e professionale.

Le linee di basso di Gabriel Maurelli sono tagliate belle spesse e decise, in accordo con una ritmica che non manca di energia e capacità emotiva.

Registrato presso il Rocker Studio di Sesto San Giovanni, l’album suona infatti come un prodotto maturo, tecnicamente brillante e che non ha nulla del demo autoprodotto che ci saremmo aspettati.

Notevoli la riuscita ritmica ed emotiva de “Il sentiero”, che mostra belle variazioni di ritmo, risultando tra le tracce dotate di maggiore personalità. Deciso anche “Quando scende la notte”, che risuona di ritmiche care ai Linea 77. Più dolce “Non importa”, una ballad per rocker romantici con belle aperture ritmiche.

Un album che si acquista tramite Dropcards, al costo di soli 3 euro. Fatelo.

Per chi volesse un assaggio live dell’album, i Rivolta saranno presenti questa sera alle ore 23.00, al Balaclava Live Club, in via Montegrappa 4-8.

Autore: Fulvio Floccari

Apolide per scelta, precario per destino, navigo solo di bolina stretta.

Fulvio Floccari
Written by Fulvio Floccari

Apolide per scelta, precario per destino, navigo solo di bolina stretta.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment