Open top menu
#TerzaPagina: Tim Burton, La Morte Malinconica del Bambino Ostrica

#TerzaPagina: Tim Burton, La Morte Malinconica del Bambino Ostrica

Timothy William Burton (Burbank, 25 agosto 1958), è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, disegnatore, animatore e scrittore statunitense.

Nicola Orengo (Torino, 1944 – Torino, 30 maggio, 2009), è stato scrittore, giornalista e poeta italiano.

 Lo videro un giorno i gemelli Isaia
lo apostrofarono “bivalve”
e corsero via.

I bambini partoriti dalla fantasia di Tim Burton sono molto particolari: uno ha la testa d’ostrica, un’ altra fissa le cose tutto il giorno, un altro ancora ha i chiodi negli occhi. Sono creature a dir poco bizzarre, ma pur sempre bambini, il loro tratto comune è voler vivere la propria vita esattamente come tutti gli altri. Alcune storie sono davvero commoventi, altre davvero crudeli. Se siete troppo “normali” potrebbero disturbarvi eppure è il libro più adatto a voi, il filo conduttore di queste giovani vite è la loro distruzione, inevitabile, poiché stravolte dal conformismo. La normalità conformata, alla fine, è l’unica a creare i veri mostri; genitori, medici e tutti i “normali”.

La traduzione non è quasi mai fedele al testo, Nico Orengo ha reinterpretato le storie, mantenendone lo spirito originale, ma ha una pecca; la traduzione in rima rende le filastrocche adatte ai bambini più che agli adulti, mentre i testi originali (che sono alla fine del libro), sono adatti a tutte le età.

Gli adulti, che forse sono i più conformati, avrebbero bisogno, più di chiunque altro, di un “tuffo” nella diversità, accompagnati da questi, splendidi, bambini!

 Non credere che brilli
la vita della Regina Puntaspilli.
Quando siede sul trono
di ogni spina sente il suono.

Autore: Elia Stella Perrone

Venditrice per necessità, divoratrice di libri per sopravvivenza, quasi improvvisattrice per sfida.

Elia Stella Perrone
Written by Elia Stella Perrone

Venditrice per necessità, divoratrice di libri per sopravvivenza, quasi improvvisattrice per sfida.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment