Open top menu
Un mondo, un negativo

Un mondo, un negativo

Quando la fotografia raggiunge livelli espressivi dagli effetti molto pittorici spesso si assiste all’avvento di autori davvero talentuosi in grado di fare arte vera associando perizia tecnica a grande sensibilità estetica. E’ il caso di Jacob Felländer, noto fotografo svedese che si è specializzato in originalissimi paesaggi compositi.

Nato a Stoccolma nel 1974, ha studiato fotografia d’arte e design grafico a Flagler College di St. Augustine, in Florida e alla San Diego State University. A partire dagli anni novanta ha cominciato a sperimentare catturando esposizioni multiple in una singola immagine. Fin qui niente di nuovo. Felländer, però, si impone subito all’attenzione per la grande originalità dei suoi scatti e per una tecnica comunque personale basata sull’utilizzo di vecchie ma pregiate macchine a pellicola. Sovrappone molteplici scatti che si possono differenziare per l’angolazione prospettica della ripresa, oppure per il luogo o l’arco temporale della successione. Il risultato finale è veramente suggestivo e sorprendente per qualità estetica.

Prendono vita luoghi immaginari, irregolari e complessi, che sembrano richiamare altre realtà o, più semplicemente, un altro modo di percepire la nostra realtà. Una visione “nuova e altra” dilatata nel tempo e nello spazio, grazie alla contemporanea visione multi-prospettica, che comprime, ad esempio, paesaggi urbani di Los Angeles, Dubai e Bombay in un solo punto di vista, certamente più complesso e suggestivo. Gli effetti cromatici e luminosi, veramente notevoli, sono elaborati con gusto e grande sensibilità estetica, nobilitando queste fotografie a rango di pitture d’autore.

Immagini dinamiche che richiamano alla memoria, per gli effetti di intreccio, di sovrapposizione o di serialità, le sperimentazioni pittoriche delle avanguardia futuriste, fino alle suggestioni urbane, pastose e cupe, di un certo filone espressivo di alcuni decenni fa che ha visto tra i massimi esponenti italiani, ad esempio, Renzo Vespignani.

Per saperne di più:

Jacob Felländer

Michele Galice

Autore: Michele Galice

Figlio di pittori, architetto, fotografo, mangiatore d'arte bulimico, intollerante al glutine, ai crostacei e alla mediocrità umana.

Michele Galice
Written by Michele Galice

Figlio di pittori, architetto, fotografo, mangiatore d'arte bulimico, intollerante al glutine, ai crostacei e alla mediocrità umana.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment