Open top menu
Le erezioni amministrative e la pornopolitica

Le erezioni amministrative e la pornopolitica

Quando ti soffermi e non ti vengono le parole, lasci che siano le immagini a parlare… solo un suono torna alla mente, la musica, il testo e tutto diventa più chiaro…

Un’erezione un’erezione un’erezione un’erezione triste.
Per un coito molesto per un coito modesto per un coito molesto.
Spermi spermi spermi spermi indifferenti.
Per ingoi indigesti per ingoi indigesti per ingoi indigesti.
Io attendo allucinato la situazione estrema.
Un grande sogno nitido chiedendo alla tua pelle .
Con dita di barbiere un’amorosa quiete un’amorosa quiete .
Sfiorarti come a caso con aria imbarazzata.
Atmosfera pesante elogio alla tensione.
Tranquillità assoluta tranquillità assoluta tranquillità assoluta.
Un rapimento un’estasi.
Su un punto delicato questa non è una replica.
Facile e leggera non è una mossa tattica.
Mi ami?
Mi ami?
Mi ami?
L’affinità elettiva è orfana di futuro.
Disturba i progetti rapisce la quiete.
Svela i conti in sospeso.
Accarezzati in sogno in un tempo spezzato che gira rigira.
Ritorna all’inizio non vuole finire.
Mi ami?
Mi ami?
Mi ami?
Smettila di parlare avvicinati un po’.
Smettila di parlare avvicinati un po’.
Smettila di parlare avvicinati un po’.
Smettila di parlare, avvicinati un po’!

Autore: TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

TerzaStrada
Written by TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment