Open top menu
Anatomia del trinariciuto 2.0

Anatomia del trinariciuto 2.0

Pensavo che si fosse estinto come i dodo, invece no, il trinariciuto esiste ancora ed è in mezzo a noi.

Lo riconosci perché ha tre narici, due per respirare e la terza per far entrare le direttive del partito.
Purtroppo ha anche una bocca per divulgarle, ‘ste direttive, confezionate come azioni di buon senso e spacciate come scelta personale o come alternativa unica a tutto il resto.

Perché se il trinariciuto di Guareschi era soprattutto comunista, quello 2.0 si è “evoluto” anche negli altri partiti e movimenti, non è più animale rosso, ma blu, giallo, pieno di stelle.
E la costante del trinariciuto moderno è affermare con assoluta convinzione che lui non obbedisce a nessun altro se non alla sua coscienza, che a quanto pare lo fa agire e parlare come il resto dell’alveare. Vedi il caso.

Il trinariciuto 2.0 ha pure una particolare propensione per il “o con me o contro di me”, non ci sono sfumature. Non esiste persona senza posizione politica, deve collocarti da qualche parte, altrimenti gli va in crash il sistema e comincia a sparare a zero su di te piantandoti un po’ ovunque. Oggi Pd, domani Cinquestelle, dopodomani nel partito della mucca frisona, se gli girano particolarmente, sei di Forza Italia… se sei proprio sfigato, NCD.

Fa campagna elettorale per principio di contrasto. Votalo non perché è il migliore, ma perché è migliore di qualcun altro.

Se chiedi il motivo per cui dovresti sostenerlo ti risponde con una domanda: “E’ meglio il partito della mucca frisona?” e poi ti guarda con aria di compatimento mentre aspetta una risposta che tu non gli darai, ma che lui ha perfettamente sentito ed è pronto ad usare contro di te.

La comunicazione? Robetta inutile e ininfluente, non serve per farsi votare. Per farsi votare basta essere bravi e senza macchia o spacciarsi per tali nonostante un passato politico che puzza di carbone, per dire. Ciò che importa al trinariciuto 2.0 è sapere da che parte stai. Se dalla sua ok, sei un fratello da portare in gloria, se bazzichi dall’altra parte, fai schifo. Punto. No, zitto, fai schifo e basta.
Se ti dichiari super partes dopo che lui si è fatto i film sulla tua vicinanza al suo partito/movimento, diventi insulto free zone, dove lui e sui colleghi degli altri partiti possono sputare insulti vari ed eventuali. E il tuo non avere tessere o iscrizioni in nessun movimento, quindi per sillogismo essere privo di idee, è l’unico collante che unisce tutti i trinariciuti 2.0. 

Come ci si difende dal trinariciuto?
Ancora devo scoprirlo, forse perché mi rifiuto di pensare che il trinariciuto 2.0 abbia totalmente sfilato il cervello dalla terza narice.
Ci spero sempre.

Illustrazione di Giovannino Guareschi.

Autore: TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

Tagged
TerzaStrada
Written by TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

1 Comment responses

  1. Avatar
    aprile 11, 2014

    Brutte bestie i trinariciuti :/

    Reply

Leave a comment