Open top menu
Imboscati

Imboscati

Pietro Tidei esulta: è solo merito suo se, con 11 anni di ritardo, Civitavecchia ha finalmente il “Bosco ENEL” prescritto dalla VIA della centrale a carbone.

E pazienza se a scorrere il progetto originario, presentato da ENEL a giugno del 2005, si stenta a trovare delle pur vaghe somiglianze tra la desolata ed inaccessibile area che stimola l’orgoglio padronale e ciò che avrebbe dovuto essere…

E pazienza anche se la brulla piantagione di alberelli è inaccessibile al pubblico a causa dei materiali altamente tossici che vi sono stati interrati.

Pazienza per la pista ciclabile, che non c’è.

Pazienza per il laghetto, del quale non v’è traccia.

Pazienza per l’area bimbi, che non risulta pervenuta.

Pazienza per i “percorsi botanici”, le attrezzature sportive, il “percorso salute” e l’area spettacoli: del simpatico gruppetto di idee s’è persa ogni traccia.

Gli ambientalisti della città, i loro “compari” e la cittadinanza tutta non possono che unirsi in un applauso scrosciante al già Sindaco Tidei, giusto il tempo di salutare con un minuto di silenzio il progetto promesso e mai realizzato.

Foto di Enrico Paravani©

Autore: TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

TerzaStrada
Written by TerzaStrada

La voce di chi sa che la forza degli uomini liberi sta nel pensiero e nella parola.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment