Open top menu
La Banda del Buco

La Banda del Buco

 Oggi l’ennesimo siluro minaccia di affondare la “corazzata” HCS, varata dall’Amministrazione Moscherini su progetto di Pasqualino Monti

Il Tar del Lazio ha infatti emesso la sentenza che stabilisce che la TIA straordinaria 2011 non s’ha da pagare. La città (almeno quella che non ha sin qui pagato) esulta. Chi lo ha fatto spera invece che le esangui casse di HCS dispongano di sufficiente liquidità per restituire il maltolto, cosa alquanto improbabile.

Attendiamo adesso il coro dei candidati alle prossime amministrative, pronti ad esultare mano nella mano contro un provvedimento iniquo ed oppressore, senza ricordare che lo stesso è opera dell’attuale candidato al Pincio per il PD, il sempreverde Pietro Tidei.

Tra i voti a favore della TIA straordinaria non manca poi quella del candidato transfugo Mauro Guerrini, attualmente in asilo politico sulle sponde di SEL. Aveva invece votato contro il consigliere Gianni Moscherini, tra tutti quello che ha maggiori responsabilità nella nascita della meteora HCS (un corpo celeste destinato a sparire dall’orizzonte cittadino, accompagnato da una lunga scia di debiti e detriti). Probabilmente lo stesso Moscherini e la sua squadra di assessori e consiglieri si saranno affezionati alla voragine creata nei conti del Comune. C’è da capirlo: fondamentalmente è una loro creatura e ogni “scarrafone”….

Il fu-Sindaco Tidei, noto in città per vergare di proprio pugno la gran parte delle delibere comunali, ricorderà quanto segue tra virgolette? Il provvedimento sarebbe infatti servito ad “ immettere liquidità immediata per il pagamento degli stipendi, sia per effettuare uno degli adempimenti richiesti dai liquidatori che stanno gestendo l’attuale fase di concordato preventivo”.

Non sembrerebbe, viste le ultime dichiarazione dello stesso, che d’improvviso sembra aver cambiato opinione sulle super-TIA.

Dove reperire allora adesso la liquidità necessaria a pagare gli stipendi?

La campagna elettorale spremerà le meningi dei “nuovi” pretendenti al trono cittadino. Si elargiranno promesse e si disegneranno arcobaleni variopinti, mentre sulla città cade l’ennesimo temporale gelato.

E’ il caso di ricordare come l’ultima amministrazione Tidei abbia fatto transitare gran parte del patrimonio immobiliare comunale nel patrimonio di Civitavecchia Infrastrutture, in una posizione che lo mette seriamente a repentaglio in caso di procedure fallimentari.

E tutti i cittadini che hanno sin qui evaso i tributi comunali sui rifiuti? Sanno di essere tra i principali responsabili dello sfacelo di HCS?

Saranno quegli stessi cittadini ai quali si rivolgerà la campagna elettorale a trazione Monti/Moscherini? Magari con una bella lista civica: la banda del Buco!

Foto di Enrico Paravani©

Autore: Fulvio Floccari

Apolide per scelta, precario per destino, navigo solo di bolina stretta.

Fulvio Floccari
Written by Fulvio Floccari

Apolide per scelta, precario per destino, navigo solo di bolina stretta.

1 Comment responses

  1. Avatar
    marzo 07, 2014

    Moscherini ha ripetuto la vecchia usanza, attuata dal consolidato sistema socialista/craxista sfociato poi in tangentopoli ed un debito pubblico iperunanico, di comprare consensi con soldi pubblici assumendo 40 persone in HCS portando di conseguenza allo sfacelo il bilancio. L’assunzione di 40 posti porta automaticamente qualche centinaio di voti se si considera l’indotto propagantistico/divulgativo nell’ambito famigliare e parenterale degli stessi, una diretta vendita porta a porta di una comprovata utilità e convenienza di votare Moscherini il quale garantiva assunzioni a palate. Tidei e la sua maggioranza hanno la loro responsanbilità (ancora maggiore) di far pagare quella degradata e debosciata abitudine ai cittadini che nonostante l’evidente e vergognoso rattoppo, ancora c’è chi lo reputa ( il baffo nostrano) risolutore dello sviluppo economico cittadino. Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico

    Reply

Leave a comment