Open top menu
#pcpercapre:ritocchi

#pcpercapre:ritocchi

Archiviate le feste e le tonnellate di foto prodotte vediamo di passare a qualcosa, si fa per dire, di più serio. Che ne dite di manipolarle e dare una personalizzata alle nostre opere d’arte? Solitamente l’utente medio di pc si orienta su Photoshop, un programma costoso che dai pochi Mbyte della prima versione si è trasformato in un colosso di svariati Gigabyte, con centinaia di funzionalità che si riescono (forse) a mettere a frutto solo dopo ore e ore di studio.

La domanda però è sempre la stessa… ma tutta sta roba ci serve veramente?

Io sono convinto di no. A parte gli appassionati di grafica chi utilizza per diletto il pc può benissimo fare a meno di questo “mostro” ed utilizzare qualcosa di più leggero. Se il nostro scopo è di fare piccoli aggiustamenti per quanto riguarda la luminosità piuttosto che il contrasto o addirittura la gamma dei colori delle nostre foto il consiglio del giorno è questo: XnView Versatile programma gratuito disponibile in ben tre versioni: la Minimal pesante meno di 3 MB, la Standard (4,5 MB) e la Extended di ben 14,5 MB! La differenza tra le tre versioni è data dalla presenza o meno delle lngue in cui è stato tradotto il programma e dai vari plug-in che possono essere comunque scaricati in un secondo tempo.

ritocchi 1

Il nostro programmino oltre alle operazioni già descritte permette inoltre la catalogazione delle nostre foto ed il loro ridimensionamento (oltre a decine di altre operazioni che possono essere “scoperte” utilizzandolo) il tutto proposto con un’interfaccia semplice da usare e con pochi fronzoli.

Se invece il nostro utilizzo di Photoshop era motivato possiamo sempre optare per l’alternativa freeware per eccellenza, ovverosia l’ormai ultra-noto GIMP. Per ovvi motivi risulta un po’ più pesante del programma precedente, circa 85MB, ma non ha niente da invidiare al suo cugino a pagamento (compresa la complessità di utilizzo). Anche qui abbiamo a disposizione decine di plugin che ci permetteranno di sbizzarrirci nei modi più svariati.

ritocchi 2

Personalmente a GIMP e alla sua complessità preferisco spesso e volentieri ArtWeaver, altro bel programma gratuito che si pone esattamente nel mezzo tra i due programmi descritti sopra. Artweaver viene presentato principalmente come un programma di pittura ma grazie alle funzionalità inserite e alla facilità d’uso lo utilizzo spesso e volentieri per semplici fotoritocchi e piccoli fotomontaggi. Considerata la leggerezza del programma, poco più di 10 MB al download, si può pensare di installare tranquillamente tutti e tre i programmi presentati ed utilizzare di volta in volta quello che risulta più utile.

ritocchi 3

Autore: Francesco Fortunato

Tecnico per formazione, ribelle per nascita.

Francesco Fortunato
Written by Francesco Fortunato

Tecnico per formazione, ribelle per nascita.

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Leave a comment