Open top menu
I nodi, il pettine e il porto

I nodi, il pettine e il porto

Presso le Autorità Portuali abbiamo capito che le assunzioni fino al 2007 sono state fatte in modo disinvolto, ma in seguito alla legge finanziaria del 2007 la definizione di “Ente pubblico non economico” avrebbe dovuto aprire alle nuove assunzioni attraverso concorsi pubblici. Queste non sono affermazioni in libertà, al contrario, sono le conclusioni ricavabili dalla lettura di una ricchissima giurisprudenza costituita da sentenze del TAR, del Consiglio di Stato e della Corte dei Conti in Sezione Centrale di Controllo di Legittimità.

Ma allora a quale gioco stanno giocando?

Il Pd accusa il Presidente dell’Autorità Portuale di aver effettuato assunzioni senza concorsi pubblici. La gente attacca il PD o difende l’Autorità Portuale ma, tranne Terzastrada, nessuno mette al centro del dibattito il diritto al Lavoro. Le “storie”, il “sentito dire” a Civitavecchia risultano più credibili della norma e della regola, e tra i tanti che hanno risposto, giustamente indignandosi, all’accusa portata fuori tempo massimo dal Pd a Pasqualino Monti, tanti sanno di mentire continuando a negare le ragioni a favore dell’obbligo dei concorsi pubblici.

E l’accusato come si difende?

Pasqualino Monti può affermare l’insostenibile idea di continuare ad assumere senza concorso pubblico, tanto il popolo tace perché tutti sono intenti ad accusare la Parlamentare del Pd di non essere credibile e di agire per doppi fini.

Il risultato quale è?

La parlamentare affossata dalle critiche; il PD e l’interpellanza in attesa di risposte; il Presidente Pasqualino osannato dalla gente ma preoccupato dell’attenzione concentrata sul suo Porto, perché si sa: ”non si nota l’assenza di uno sconosciuto” e di certo il problema “concorsi pubblici” ora è affiorato in tutta la sua gravità.

Perché è così importante l’assunzione attraverso il concorso pubblico?

Ma perché salvaguarda il diritto all’accesso libero al mondo del lavoro. Un diritto sacrosanto che purtroppo, si deve registrare, non viene affatto contemplato dalla gente. Il popolo si è diviso in due squadre, bravo a litigare non è più capace di lottare per affermare i propri diritti ma è solo pronto ad elemosinare favori.

Il PD e Pasqualino Monti non rappresentano le due facce di una stessa medaglia?

La domanda è interessante. Ad un osservatore attento non potrà sfuggire che in Senato giace dal 3 aprile 2013 il Disegno di Legge proposta dai senatori del PD per la “riforma della legislazione in materia portuale”.  Si, avete capito bene, stiamo parlando del disegno di legge sulla modifica alla 84/94 e il caso vuole che all’articolo 6 comma 2, accanto alla esclusione dalla legge 70/75 e dal decreto legislativo 29/93, il pd aggiunga “nonchè dalle disposizioni del decreto legislativo 165/2001”.

Quindi, con una piccola aggiunta, il Pdmondo, al Senato, sta proponendo una modifica di legge che renderà le Autorità Portuali assolutamente svincolate dagli obblighi di procedure concorsuali per le nuove assunzioni!

Alla fine le oligarchie si danno battaglia strumentalizzando le questioni di diritto al lavoro, ma quando stanno sedute in Parlamento le leggi sanno bene come devono essere scritte e sul lavoro vogliono essere loro i controllori. Il popolo, quello che si divide in opposti schieramenti dovrà sempre lottare per la propria parte, nella speranza che qualcosa gli venga dato. Il lavoro che significa garanzie per il futuro della propria famiglia deve arrivare per “nomina” e non per “merito”. Alla faccia del diritto al lavoro uguale per tutti.

A quanti del PDmondo leggeranno questo articolo porgo una preghiera: parlate con i deputati firmatari dell’Interpellanza affinché si mettano in sintonia con i senatori estensori della proposta di legge per la modifica della 84/94. Non sia mai che si debba essere costretti dagli eventi a certificare la malafede nell’azione parlamentare.

Foto di Enrico Paravani©

Massimo Pantanelli

Autore: Massimo Pantanelli

La mia supposizione è che inciampi sul seguente interrogativo.

Massimo Pantanelli
Written by Massimo Pantanelli

La mia supposizione è che inciampi sul seguente interrogativo.

4 Comment responses

  1. Avatar
    dicembre 18, 2013

    Bravo, intelligente, pespicace, Pantanelli Sindaco. Sono tutti uguali, sor marche vogliono la frutta, bene tiragli le pigne tanto sempre frutta e’. Er popolo se la pia in cxxo, che a tanti piace pure

    Reply

  2. Avatar
    dicembre 18, 2013

    Scusa Massimo, ma non mi sento l’altra faccia della medaglia. Se il PD al Senato vuole rendere le A. P. libere di fare ciò che vogliono, posso anche dissentire. Quando il provvedimento arriverà alla Camera, farò la mia battaglia e se non mi piacerà la versione finale del provvedimento, voterò anche contro il mio Partito. Cerca almeno di riconoscere che sono tra i pochi a non aver mai osannato Monti. Sai che lo ho combattuto anche in Comune perché lo consideravo un irresponsabile solo ad aver prodotto la delibera 29, la madre dei 32 milioni di debiti delle aziende pubbliche. Il mio intervento sarà anche tardivo ma dove sono quelli degli altri partiti, movimenti e censori vari?

    Reply

  3. Avatar
    dicembre 18, 2013

    Si mi sembra tutto giusto, meglio tardi che mai, visto che anche l’amico onorevole CANI ha fatto tanto per il ns partito, per la città e per il porto.
    Comunque mi domando, ma se l’autorità porcuale e’ un ente pubblico i quadri funzionari e i dirigenti non dovrebbero essere laureati?
    Possiamo verificare anche questo, cioè’ se sono tutti laureati, vecchi e nuovi acquisti.
    Inoltre sarebbe anche da verificare gli eventuali nomi e parentele dei consulenti dell’ ente pubblico suddetto e anche di tutte le società partecipate e in house.
    Oltre a quei precari impiegati con contratti trimestrali che prenderanno sicuramente al prossimo giro un calcio nel sedere. (Non tutti).
    Dato che ci siamo, amici e compagni, vediamo se per caso ci sono omonimi assunti magari figli di colonnelli di cv, generi di generali neo assunti amici magari del capo PD, inoltri figli di Maggiori, cognati di generali, figlie di alti colonnelli di nuovo (di tutte le armi dello stato) e magari scavando, verificando scopriamo ci fosse anche qualche parente diretto tipo il cugino, di chi si strappa le vesti in questi giorni, ( magari il capo non ha detto nulla a casa) a dimenticavo, ci fossero anche appalti di qualche centinaio di mila euro, magari 600 mila, a società che analizzano l’aria di zona e magari con qualche partecipazione di parenti di primo grado.
    PULIAMO FINALMENTE TUTTO.
    Andate a lavorare, facendovi uscire il sudore dalla fronte.
    Come fanno tutti gli agricoltori diretti, che magari potrete prendere, o pardon forse già prendete, pure qualche sussidio per la semina e semmai potrete costruire anche piccole case coloniche. ( spiegate voi cosa significa al popolo )
    VERGOGNA NOI CI MORIAMO DI FAME E VOI GIOCATE SU DI NOI.
    NON ci e’ mai passato dalla testa di licenziarsi da una mega società’ perché’ non volevamo viaggiare, PERCHE NON CI HA MAI PRESENTATO NESSUNO.
    NON abbiamo mai avuto la possibilità di entrare a far parte di una holding edilizia romana, CHE ALLEVA PULCINI. Perché non ci conosceva.
    NON abbiamo mai avuto la possibilità di costituire e fare società per lavorare a Civitavecchia perché dove stavamo faceva molto freddo, e se non basta anche al compagno a Roma ABBIAMO DOVUTO SISTEMARE.
    NON ABBIAMO MAI POTUTO LAVORARE, PERCHE SENZA SOLDI, IN SOCIETÀ PER IL CONTROLLO AMBIENTARLE a Civitavecchia, guarda caso città inquinata dall’enel e dal caxxo di porto.
    PER chiudere “per ora” NON ABBIAMO avuto la fortuna di incontrare MOSCERINI a neanche 30 anni e in 6 anni diventare PRESIDENTE DI UN PORTO.
    SENZA PAURA A PAROLE, CONTRO TUTTI QUELLI CHE CI HANNO SUCCHIATO IL SANGUE FINO AD OGGI. Tutti possono parlare TRANNE VOI.
    Noi siamo i nessuno con cognomi del CAXXO senza significato, senza soldi, senza casa, MA CON TANTA DIGNITÀ, anche un po’ ignoranti in verità i nostri padri sfigati come noi, non hanno potuto farci studiare in scuole private a noi. Magari dai preti.
    Basta.
    Ci avete creduto? Naturalmente scherzavamo, il brano sopra e frutto di fantasia e ogni riferimento a fatti e personaggi e puramente casuale. Vi vogliamo bene in fondo continuate pure a servivi di noi. Grazie.

    Reply

    • Avatar
      gennaio 04, 2014

      Bravo FONTEMARIA. ……”MA CON TANTA DIGNITA'”….., e’ qui che ci fregano. Questi bisogna affrontarli con la benda su un occhio e il coltello tra i denti.

      Reply

Leave a comment